L’ecofemminismo e il mondo

Quattro incontri pubblici, tra febbraio e marzo, per approfondire le connessioni esistenti fra ecologia e femminismo. Un percorso per riflettere su ciò che accomuna lo sfruttamento dell’ambiente e il dominio del sistema patriarcale agito sulle donne, attraverso le esperienze e le ricerche di studiose attente alla storia del movimento ecofemminista.

Gli incontri si svolgeranno dalle 15 alle 18 presso la Sala Beretta in via Borgo Palazzo 16 a Bergamo.

Si parte sabato 15 febbraio con “L’ecofemminismo: storia di una rivoluzione necessaria. Proposte di pratiche concrete”, pomeriggio condotto dalla politica e scrittrice Laura Cima.

Sabato 29 febbraio protagonista sarà la giornalista e formatrice Monica Lanfranco, con l’approfondimento dal titolo “Ecologia delle relazioni: la guerra contro le donne è guerra contro il pianeta”.

A seguire, sabato 14 marzo, un focus sulla storia del movimento nel nostro Paese ed in particolare sulle buone pratiche ed esperienze istituzionali maturate dagli anni ‘80 ad oggi, con Franca Marcomin, co-curatrice del libro “L’ecofemminismo in Italia”.

Il percorso si concluderà sabato 28 marzo con l’incontro a più voci “Ecofemminismo in pagina, nel web e nelle associazioni”, dove le ricercatrici universitarie Francesca Maffioli e Laura Marzi intervisteranno Jamie Herd, dottoranda nel Laboratoire d’Études de Genre et de Sexualités (UMR LEGS) dell’Université de Paris e Pat Carra, storica voce del fumetto femminista italiano, tra le fondatrici di Aspirina la rivista e di Erbacce.

Gli incontri si terranno presso la sala Beretta via Borgo Palazzo 16 – Bergamo

L’ECOFEMMINISMO E IL MONDO è un progetto di Legambiente Bergamo in collaborazione con Donne per Bergamo Bergamo per le DonnePoliteia Laboratorio Donne e PoliticaLa Città delle Mille.

Share
WhatsApp chat