SVA – Servizio di Vigilanza Ambientale

Sono presenti sul territorio nazionale diversi Nuclei di S.V.A. – Servizio Vigilanza Ambientale -, Guardie Zoofile e Ambientali di Legambiente.

Queste Guardie hanno decreti diversi a seconda delle Regioni in cui operano e la loro Vigilanza si espleta nell’ambito della caccia e del bracconaggio, degli animali da compagnia e dell’Ambiente in genere.
Legambiente Bergamo, nel 2018, a seguito di numerose richieste di persone che volevano rendersi utili nel servizio di Vigilanza, ha organizzato un corso per Guardie Eco-Zoofile, che operano in base alla L. 189/2004, sui maltrattamenti di animali.
Da settembre 2018, con cadenza settimanale (ogni sabato mattina), si è svolto presso la Sede di Legambiente Bergamo in Via Ghislanzoni 37, un corso tenuto da diversi docenti di livello, che hanno preparato 15 persone, tante quante erano ammesse al corso, sebbene le richieste di ammissione fossero decisamente superiori.
Le aspiranti SVA di Bergamo sono state gradualmente rese edotte della Costituzione Italiana, delle Leggi Nazionali,Regionali, delle leggi Speciali, delle Ordinanze, Sentenze e Regolamenti Comunali relativi alla tutela degli animali nonché di tutte le norme di Polizia Giudiziaria fondamentali per poter operare.
A seguire, il corso è entrato più nello specifico, studiando il maltrattamento degli animali, approfondendo però anche quegli argomenti nei quali le SVA di Bergamo non possono intervenire direttamente, come il CITES, la fauna selvatica, gli animali da reddito,caccia e pesca
una Guardia Zoofila, sebbene decretata per la 189/2004, deve essere comunque in grado di capire se in ambiti complessi o comunque dove non si hanno competenze, si stanno svolgendo degli illeciti: ed allora, deve avere la giusta preparazione per segnalare correttamente, con precisione, dovizia di particolari, materiale probatorio e riferimenti normativi gli illeciti riscontrati agli Organi Competenti.
Al corso di Bergamo, che è terminato nel marzo 2019, sono seguiti gli esami delle aspiranti Guardie Eco-Zoofile da parte di una Commissione, formata dal dott. Rinaldo Mangili, Capo Provinciale del Corpo Forestale dello Stato di Bergamo ora in congedo, dal dott. Dario Buffoli, veterinario di Brescia, del Nucleo SVA di Brescia e da una Guardia Zoofila che opera da anni sul territorio di Bergamo.
Sei persone, superati gli esami, sono stati decretati dalla Prefettura di Bergamo ed hanno prestato giuramento i primi giorni di settembre 2019.
Fare un corso e superare un esame comunque è la parte meno impegnativa del lavoro di Guardie Zoofile. Ricordiamo infatti che esistono sì i servizi di controllo sul territorio, ma ogni servizio deve essere preparato doviziosamente prima del sopralluogo e soprattutto deve essere seguito nel prosieguo.
Le SVA ricevono sì tante segnalazioni al proprio indirizzo e-mail ma ogni segnalazione deve essere approfondita confrontandosi con il segnalante, per poter meglio inquadrare la situazione, visionando se possibile del materiale fotografico, verificando se possono esserci testimoni o altro.
Raccolte poi le segnalazioni di una stessa area geografica, le SVA sono pronte al sopralluogo, in base ad un obbligatorio Ordine di Servizio compilato da un superiore di volta in volta.
Ogni sopralluogo ha un’ora di inizio, ma non si può mai sapere a che ora può finire: dipende dalle situazioni che si trovano e dalle azioni di contrasto e dagli atti indifferibili di Polizia Giudiziaria che si intendono intraprendere.
Sebbene in casi di sequestri molte volte ci si prepara prima, talvolta situazioni che dalla descrizione potevano sembrare di ordinaria amministrazione, nel corso di sopralluogo si sono trasformate in situazioni pesanti, che richiedevano o un sequestro o comunque una Comunicazione Notizia di Reato: allora le ore dell’intervento si allungano non di poco.
Ma non è tutto: dopo il sopralluogo, ci si deve occupare del prosieguo del caso con lettere, comunicazioni alla procura, operazioni di PG e non , che richiedono tempo e concentrazione, per poter arrivare all’obiettivo di eliminare la sofferenza degli animali di cui ci occupiamo, ma anche di punire i responsabili o anche solamente di educarli.
Fare la Guardia Eco-Zoofila, non è seguire un protocollo standard dalla A alla Z: ogni caso è a sé, ed allora, se ben si conoscono le norme a disposizione, si deve avere la capacità strategica di utilizzare i mezzi a disposizione per arrivare al nostro obiettivo.

Le SVA di Bergamo stanno muovendo i primi passi!

 

SVA – Servizio di Vigilanza Ambientale
via Ghislanzoni 37
24122 Bergamo
Tel.  342 959 1233

Share
WhatsApp chat