Rassegna stampa: La protesta dei pesci di fiume su “La Stampa”

Il 25 gennaio 2020 si è svolta in tutta Italia dalle 14 alle 17 la mobilitazione, denominata “La protesta dei pesci di fiume”,  : un appuntamento convocato da 18 associazioni ambientaliste per chiedere al Ministro dell’Ambiente Sergio Costa il rispetto della Direttiva Quadro Acque, anche quando si tratta di energia idroelettrica. L’obiettivo è bloccare progetti nei corsi d’acqua naturali che accedono agli incentivi previsti dal nuovo Decreto Rinnovabili FER 1 che provocherebbero un ulteriore danno ai nostri fiumi, già provati dagli effetti della crisi climatica, a fronte di un irrisorio contributo di energia rinnovabile.

L’assalto dell’inutile mini-idroelettrico a torrenti e fiumi italiani

Share

Nevediversa 2020, i dati di Legambiente sugli impianti in sofferenza ad alta e bassa quota

Ecco i numeri del report di Legambiente: 348 gli impianti in sofferenza ad alta e bassa quota monitorati, 132 quelli dismessi, 113 quelli temporaneamente chiusi e 103 i casi di “accanimento terapeutico”. Tra i casi emblematici l’ecomostro dell’Alpe Bianca, lo stadio olimpico del salto a Pragelato e la pista da bob a Cesana (To). Legambiente: “Ripensare l’offerta turistica invernale in … Read more

Share

Sit-in La protesta dei Pesci di Fiume

25/01/2020 Promotore locale: Circolo Legambiente Serio e Oglio A.P.S. Luogo: impianto idroelettrico Ghisalba e Bariano-Romano Ente proponente: INIZIATIVE BRESCIANE – S.P.A. Motivazione iniziativa nazionale Il Coordinamento nazionale Free Rivers Italia ha promosso una protesta diffusa a livello nazionale per fermare il finanziamento indiscriminato favorito dalle ARPA Italiane di impianti idroelettrici e relative opere di sbarramento sui fiumi e i corsi … Read more

Share

Requiem per un ghiacciaio

Mobilitazione in quota per i nostri ghiacciai che stanno scomparendo. 

I Requiem per un ghiacciaio, organizzati il 27, il 28 e il 29 settembre 2019, sono stati un omaggio alla montagna, a quegli ambienti e paesaggi che stiamo perdendo a causa dei mutamenti climatici. I circoli territoriali di Legambiente, insieme alle associazioni e le realtà locali e a tanti amanti delle Alpi,  hanno dato vita a più appuntamenti – dalla Valle d’Aosta al Friuli Venezia Giulia fino al ghiacciaio appenninico del Calderone – per accendere i riflettori sugli effetti devastanti che la crisi climatica sta producendo in queste aree.

L’appuntamento di punta si è svolto il 27 settembre al ghiacciaio del Lys, in Valle d’Aosta, nel massiccio del Monte Rosa, in un abbraccio ideale con i ragazzi di Friday for Future che quel giorno scendevano in piazza per il terzo sciopero per il clima. Nella stessa giornata sono stati organizzati salite al ghiacciaio del Monviso e al ghiacciaio del Montasio, nelle Alpi Carniche. Il 28 e il 29 settembre la mobilitazione del Requiem ha toccato i ghiacciai dello Stelvio, della Marmolada e del Brenta e qualche giorno più tardi il ghiacciaio del Calderone, sul Gran Sasso.

Rivivi attraverso i video l’emozione del Requiem per un ghiacciaio

Requiem al ghiacciaio del Calderone  – a cura di Elia Andreotti

Climate Change –  immagini di Luciano Menaldino girate al Lys, montaggio Daniele Garigliano.

Requiem per un ghiacciaio – realizzato da Claudia Apostolo e Mia Santanera con i contributi da tutti i luoghi del Requiem.

Un ringraziamento particolare ai musicisti che hanno suonato per i ghiacciai: Laura Zaottini, violinista, per il ghiacciaio del Calderone, e Martin Mayes, che ha reso omaggio al ghiacciaio del Lys con il corno delle Alpi.

Share

Tracce partigiane

Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra Costituzione, andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati Piero Calamandrei Tre giorni in montagna, guidati dall’appassionata narrazione di Mario Pelliccioli, sulle “tracce partigiane”: a cercare nei segni di memoria rimasti (rifugi, ricoveri, sentieri…) e in quelli posti … Read more

Share

10/03 – L’agricoltura di montagna: scenari e buone pratiche

Legambiente – Circolo Valchiavenna presenta: L’agricoltura di montagna: scenari e buone pratiche di territorio Sala conferenze CreditoValtellinese –Via Carlo Pedretti 5 Chiavenna Sabato 10 marzo 2018, ore 14.00-18.00 Ormai da qualche anno si assiste ad un crescente ritorno di interesse per una ventaglio di tematiche che interessano la presenza (o assenza) umana nei contesti montani alpini e appenninici. Tale interesse … Read more

Share

Ornica e Val d’Inferno – Carovana delle Alpi 2016

venerdi 30 – sabato 1 –  domenica 2 ottobre 2016 Il programma Appuntamento Venerdì 30 settembre alle 14.30 a Ornica presso la sede dell’Albergo Diffuso / Ufficio Turistico. Nel pomeriggio: visita al borgo di Ornica, alle chiese e all’Ecomuseo. Sabato: escursione con pic nic autogestito all’Oratorio di S. Giovanni Battista (territorio di Cusio) per ammirare gli affresche del 1583 di … Read more

Share
WhatsApp chat